Estate 2015: andamento positivo in Italia

Le recenti rilevazioni delle differenti associazioni di categoria hanno evidenziato in modo unanime l’andamento positivo di questi mesi estivi sia per quanto riguarda i flussi dall’estero sia per il recupero della domanda italiana.

Seppur con differenza tra le diverse regioni, i dati rivelano un aumento delle presenze su tutto il territorio nazionale: secondo i dati Federalberghi, gli italiani sono tornati a viaggiare (+8,6%) e gli stranieri hanno aumentato i pernottamenti nelle strutture alberghiere (+2,5%) ed extra alberghiere per una crescita complessiva di circa il 20% del giro d’affari dell’economia turistica.

Si è anche registrato un aumento complessivo del settore di circa +10%: secondo i dati diffusi da Federturismo, il Sud si conferma la meta preferita degli italiani, oltre ad evidenziare anche una forte crescita da parte del turismo internazionale, anche al di fuori delle tradizionali località d’arte e balneari.
Al primo posto, si posiziona la Sicilia (15%), seguita a pari merito da Sardegna, Puglia e Calabria (10%). Solo in 10° posizione si colloca invece la Campania (meno del 4%), dopo Emilia Romagna, Liguria, Toscana, Veneto e Lazio.

Secondo l’osservatorio di Trivago, il turismo balneare è cresciuto in tutta Italia con le mete piú importanti che hanno registrato un vero e proprio sold out nelle giornate della settimana centrale di agosto.
Inoltre, per la prima volta dal 2010, si è avuta una crescita anche dei nuovi esercizi con aumenti di circa il 3% sia degli alberghi sia dei ristoranti (dati Confesercenti).

Si può quindi affermare che l’estate turistica 2015, da giugno a settembre, si è rivelata ad oggi la migliore dal 2008, anno di inizio della crisi.

Tags :

Leave a comment